Filippo Cosentino Human Being Tour

filippo-cosentino-trio-live-jazz-club-cuneo-L-3kQSAQ

Giovedì 17 aprile alle ore 20:30 il Rovereto Jazz Club e il Ristorante La Brace di Rovereto (TN) presentano: Filippo Cosentino Human Being Tour

Filippo Cosentino: chitarra acustica e chitarra acustica baritona
Carlo Gaia: batteria

Filippo Cosentino:

esce “Human being”
Esce con Emme Produzioni Musicali il secondo album firmato dal trio del chitarrista Filippo Cosentino con special guest il sassofonista Michael Rosen, presentato in Italia ed in Europa attraverso un lungo tour di concerti.

 

Dopo l’esordio discografico nel 2011 con “Lanes” (feat. Fabrizio Bosso), esce questo mese “Human Being”, il secondo album del chitarrista emiliano Filippo Cosentino, che guida il trio a suo nome formato insieme al bassista Davide Beatino e al batterista Carlo Gaia.
Composto nel 2011 e registrato nel 2012 al Tube Studio di Fara Sabina, attraverso la musica il disco pone una domanda e una riflessione sul significato dell’essere umano, affrontata attraverso gli 8 brani che costituiscono l’opera (“Message in a bible”, “Serendipity”, “Mantra”, la title-track “Human Being”, “Dance of the moon in love”, “Luz”, “392”, “Letters from home”) e che Cosentino percorre alternando chitarra elettrica, acustica, classica e baritona con il pianoforte.

 

Special guest dell’album, il sassofonista statunitense Michael Rosen, impegnato sia al sax soprano che al tenore. Il suo commento su questo nuovo lavoro:
“Filippo è un artista giovane e molto interessante che rappresenta un po’ un’anomalia sulla scena della musica italiana: in contrapposizione alla corrente piuttosto “purista” del momento attuale nel jazz italiano, ha intrapreso una strada tutta sua, creando una musica allo stesso tempo

accessibile ed esotica, che incorpora una varietà di sonorità. (…) Con il secondo cd, dimostra già di essere in possesso di una propria identità e, più importante ancora, di una notevole maturità del pensiero che seguiremo con molto interessamento nei lavori a seguire.”

 

Edito dall’etichetta Emme Produzioni Musicali, l’album è già stato protagonista di numerose anteprime live in diversi festival e club, e sarà presentato ufficialmente con un lungo tour che partirà da Bologna mercoledì 19 febbraio (Cortile Cafè) per continuare tra Lazio, Sardegna, Piemonte, Toscana, Campania, Trentino e Lombardia e culminare in autunno con alcuni concerti in Europa.

Il calendario completo della tournée, in costante aggiornamento, al link http://www.filippocosentino.com/events

 

 

“HUMAN BEING” TOUR DATES FEBBRAIO – APRILE 2014
19 febbraio: Cortile Cafè – Bologna
20 febbraio: Scuola di Musica Tiburtino – Roma

21 febbraio: Birdland – Sassari

20 marzo: Jazz&co. w/Translated Jazz trio – Alba (CN)
21 marzo: Empoli Jazz Winter – Empoli (FI)
22 marzo: Dan Kafè – Cecina (LI)

27 marzo: Jazz&co. Filippo Cosentino meets Paolo Porta, Alba (CN)

10 aprile: Jazz al bar Umberto – Salerno

11 aprile: New Around Midnight – Napoli

12 aprile: Casa delle Arti – Fondi (LT)

13 aprile: Piano b – Giulianova (TE)

17 aprile: Rovereto Jazz Club – Rovereto (TR)

18 aprile:Taverna del Conte – Mantova

25 aprile: Osteria Rive -Vicenza

16-17 maggio: Cantautori d’Italia w. Tricarico e Mauro Ermanno Giovanardi

23 maggio: Enoteca Belfiore – Montefiore Conca

Filippo Cosentino:

“La musica è della stessa sostanza del cibo. È cibo. E come accade col cibo abbiamo nella musica la varietà dei sapori, delle materie prime, degli abbinamenti.
La chitarra è quel cibo musicale che può essere declinato in infinite combinazioni, più di ogni altro cibo musicale. La chitarra di Filippo Cosentino è insieme portata principale e contorno, piatto forte e condimento, pane e companatico.

Se gli amici pianisti non se la prendessero si potrebbe dire che la chitarra suonata così, accordata così, pensata così possa sostituire molto degnamente un pianoforte, ma con qualcosa in più o, meglio, qualcosa di diverso: armonici speziati, sfumature dinamiche rare, profumi di bosco, energia sottile e spessori rari. Il coraggio del cuoco musicale Filippo è quello dei cuochi di classe. I prodotti con cui lavora sono: energia, capacità inventiva, senso poetico, coraggio nei contrasti, gusto negli accostamenti e voglia di “saltar fuori”.

Le ricette dei piatti musicali offerti in questo CD sono appetitose e invitanti. La tavola è preparata con cura e le luci del locale ben distribuite. Il pubblico può entrare.” (Tomaso Lama)

Filippo Cosentino è un artista giovane e molto interessante che rapresenta un po’ un’anomalia sulla scena della musica italiana, in contropposizione alla corrente piuttosto “purista” del momento attuale nel jazz italiano, Filippo ha intrapreso una strada tutta sua, creando una musica allo stesso tempo accessibile ed esotica, che incorpora una varietà di sonorità. In essa si trovano elementi di alcuni periodi storici del jazz, ma queste sono contaminate da una varietà di influenze che vanno dal rock alla musica dell’est (medio-oriente), al progressive. Il risultato è un sound molto personale, nel quale si inserisce Filippo con la sua chitarra in modi sorprendenti ed innovativi, adoperando effetti particolari, e usando spesso delle idee ritmiche piuttosto dei fraseggio “bop”, allontanandosi dalla folla dei musicisti che attualmente si affrettano a fare delle cose che assomigliano il più possibile ai dischi americani degli anni ‘40, ‘50 e ‘60. In questo modo Filippo dimostra già con il secondo cd di essere in possesso di una propria identità e, più importante ancora, di una maturità del pensiero notevole che seguiremo con molto interessamento nei lavori a seguire.
(Michael Rosen)

Filippo Cosentino Human Being Tour

Filippo Cosentino Human Being Tour

Lascia un Commento

installments loans займ онлайн